Vendere casa

Come valutare una casa: da cosa dipende il prezzo di un appartamento

Quanto vale una casa? La domanda è piuttosto comune nel momento in cui ci si avvicina alla  vendita o all’acquisto di un appartamento, considerato che dalla corretta valorizzazione della proprietà immobiliare dipendono i buoni esiti (o meno) delle operazioni di compravendita.

Purtroppo, però, stabilire il prezzo corretto di un immobile è un’attività molto complessa che richiede la considerazione di molteplici fattori, influenzati da elementi di soggettività e di percezione personale.

Abbiamo provato a schematizzare i principali!

Continua a leggere Come valutare una casa: da cosa dipende il prezzo di un appartamento
Barometro CRIF

Mutui casa, le previsioni per la chiusura del 2023

Anche se per avere i dati puntuali su tutto il 2023 occorrerà attendere ancora diverse settimane, non è certo troppo presto per cercare di fare una sintesi di quanto accaduto quest’anno, un periodo particolarmente complicato per il settore creditizio legato alla casa, che dovrebbe procedere verso una chiusura decisamente negativa: a fornire gli ultimi dati, relativi ai primi 9 mesi dell’anno, è il Barometro Mutui CRIF, secondo cui nei primi nove mesi dell’anno le richieste di mutui casa hanno fatto segnare un passo indietro del 19,4% rispetto a quanto realizzato nello stesso periodo dell’anno precedente.

Continua a leggere Mutui casa, le previsioni per la chiusura del 2023
Conforti immobiliare

Compravendite immobiliari, il 2023 si apre con un nuovo calo

I dati delle Statistiche trimestrali dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, appena giunti alle stampe, confermano quanto già rilevato sul finire del 2022: l’andamento tendenziale delle compravendite viene ribadito in flessione, con un primo trimestre del nuovo anno che si è concluso con una contrazione dell’8,3% rispetto allo stesso periodo del 2022. Sono dunque state compravendute circa 167 mila unità residenziali nei primi tre mesi del 2023, con un passo indietro di circa 15 mila unità su base annua.

Continua a leggere Compravendite immobiliari, il 2023 si apre con un nuovo calo
Certificato energetico

Certificato energetico: cos’è e come si interpreta

Il certificato energetico (o APE, Attestazione di Prestazione Energetica) è un documento che descrive le caratteristiche energetiche di un edificio o di un’abitazione: si tratta di uno strumento molto importante per avere un’idea delle performance energetiche del proprio immobile, e che sintetizza con una scala di valori da A4 (migliore) a G (peggiore) le prestazioni degli edifici.

Obbligatorio per la vendita o l’affitto dell’immobile, cerchiamo di comprendere in che modo si possano interpretare i tanti dati presenti al suo interno.

Continua a leggere Certificato energetico: cos’è e come si interpreta
Le agenzie riescono a vendere casa in metà del tempo rispetto al privato

Le agenzie riescono a vendere casa in metà del tempo rispetto al privato

Quando si tratta di vendere casa, nessuno sembra farlo meglio delle agenzie immobiliari: a sostenerlo è il recente report “Il suolo di agenzie e privati nelle compravendite immobiliari – come cambiano tempi e margini di trattativa” a cura di Reopla, secondo cui dinanzi a una media ponderata di 6,4 mesi per completare una compravendita, le agenzie immobiliari impiegano solamente 5,8 mesi, contro i 12,2 mesi necessari ai privati.

Le notizie favorevoli alle agenzie immobiliari non sono però finite qui, considerato che anche il margine di trattativa – cioè, la differenza tra il prezzo richiesto sull’annuncio e quello della transazione – verte verso gli operatori, con una media dell’8,6% che si riduce all’8,4% nelle compravendite gestite da agenzie e sale al 10,2% nelle trattative tra privati.

Continua a leggere Le agenzie riescono a vendere casa in metà del tempo rispetto al privato
Mutui casa

I tassi variabili in crescita fanno ripartire le surroghe

I tassi variabili in continua crescita hanno riacceso l’interesse dei privati e delle famiglie italiane per le surroghe: a conferma di ciò è sufficiente dare uno sguardo agli ultimi dati forniti dalla Bussola Mutui CRIF, secondo cui sul finire del 2022 la domanda di mutui per surroga è tornata a sfiorare un quarto delle richieste complessive, contro l’11% di un trimestre prima.

È chiaro l’intento di un crescente numero di mutuatari di bloccare il costo del proprio mutuo prima che le rate del finanziamento a tasso variabile continuino ad apprezzarsi a causa dell’incremento dell’Euribor.

Continua a leggere I tassi variabili in crescita fanno ripartire le surroghe
Immobiliare residenziale, a fine 2022 arriva l’atteso passo indietro

Immobiliare residenziale, a fine 2022 arriva l’atteso passo indietro

Come prevedibile, nel corso del quarto trimestre del 2022 il tasso tendenziale delle compravendite del settore residenziale ha invertito il segno e ha registrato una diminuzione del 2,1%  rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In termini assoluti, su un totale di oltre 208 mila transazioni realizzate nel periodo, sono state compravendute quattromila abitazioni in meno.

Continua a leggere Immobiliare residenziale, a fine 2022 arriva l’atteso passo indietro